Quorum edizioni | Venghino, Signori!
storia dei teatri di Puglia e analisi del patrimonio pubblicitario
1074
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1074,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.2,vc_responsive

Venghino, Signori!

La famosa frase ‘Venghino, signori, Venghino!’ che gli urlatori e i banditori pronunciavano ad alta voce per invogliare gli spettatori ad assistere a spettacoli circensi, di prosa e varietà, diventa, nel mio studio, il pretesto, o meglio l’incipit, per richiamare l’attenzione del lettore o degli studiosi ad assistere a una nuova epifania, che vede il mezzo pubblicitario come protagonista per la conoscenza di una storia artistica e culturale non troppo lontana. Una grande quantità di materiale tipografico riferito alla messa in scena di opere per i teatri storici pugliesi è andato perduto e merita di essere recuperato. Questo studio si pone l’intento di censire le locandine, i manifesti, le brochure, i libretti da sala, che annunciavano spettacoli di ogni genere, svoltisi presso i teatri storici pugliesi, recuperando un patrimonio storico, artistico e antropologico ancora misconosciuto o addirittura perduto.